MUSICOTERAPIA

La musicoterapia è una professione nella quale ci si propone di prendersi cura della persona attraverso esperienze musicali condivise e co-costruite. Viene utilizzato il canale sonoro-musicale come principale veicolo per costruire e sviluppare la relazione con l’altro; nella relazione, e attraverso la relazione stessa, ci si propone quindi di prenderci cura dei bisogni del paziente.

La musicoterapia improvvisativa ha un approccio di tipo attivo e il paziente suona con il musicoterapeuta partecipando attivamente all'esperienza musicale. Durante una sessione di musicoterapia lo strumento principale è proprio l’improvvisazione clinica che permette all'utente e al musicoterapeuta di costruire e instaurare un canale comunicativo a partire da quanto succede nella relazione. Il paziente, che non deve avere necessariamente competenze musicali, può sperimentare il contatto con l’altro rendendosi conto che qualsiasi dichiarazione, i suoi suoni, i suoi movimenti o i suoi contenuti interni portati ed espressi, possono assumere un significato. Il musicoterapeuta, tendenzialmente, non impone regole ma mira a stabilire una relazione fondata sulla fiducia che parte e si sviluppa dall'uso libero degli strumenti, della voce e del corpo. L’ascolto empatico nel qui e ora di tutti gli elementi espressivi, permette di dare forma a sensazioni, emozioni ed intenzioni favorendo l’organizzazione sul piano sensoriale, motorio, emotivo e cognitivo.

L’intervento di musicoterapia può essere di tipo preventivo o riabilitativo/terapeutico. Percorsi di tipo preventivo vengono attivati nelle scuole, con donne in gravidanza o, in generale, lì dove non è presente una patologia. In questo caso, ci si propone di migliorare la consapevolezza di sé, aumentare il senso di autostima attivando risorse positive e in generale migliorare la qualità della vita, lo stato di benessere e di salute. In ambito riabilitativo ci si rivolge a una vasta gamma di patologie: ci si occupa spesso di disturbi del neuro-sviluppo (autismo, disturbi del comportamento, disabilità intellettiva) e neuropsichiatria infantile. Altri ambiti sono la psichiatria e le psicosi, l’oncologia e le cure palliative, le depressioni, i disturbi d’ansia, le demenze senili e i disturbi dell’invecchiamento. Un percorso di musicoterapia può essere rivolto anche a chiunque abbia il bisogno o il desiderio di intraprendere un lavoro sulla propria persona, sul contatto con le proprie emozioni e con il proprio mondo interiore. Percorsi di musicoterapia posso essere inoltre fatti nella formazione degli insegnanti o degli operatori sociali.

Il musicoterapeuta lavora in stretta collaborazione con l'équipe medica e psicologica e proprio il dialogo con psicoterapeuti, neuropsichiatri, logopedisti e quanti si occupano del paziente,

costituisce parte fondamentale del lavoro. Il dialogo continuo con queste figure può garantire senz'altro un supporto terapeutico costante ed efficace. Il professionista della musicoterapia, nell'esercizio della professione, oltre a possedere un’assicurazione, è tenuto a rispettare il codice deontologico di riferimento, aggiornarsi continuamente e sottoporsi alla supervisione del proprio lavoro garantendo quindi professionalità e correttezza.

Dia.Te.So. Diagnosi Terapia Sostegno Associazione di Promozione Sociale  

C.F. 91042370485   /  P.I. 06481640487

Per appuntamenti segreteria: 0577929715 - 3667359811

Sedi operative: Viale dei Mille, 24 c/d Colle di Val d'Elsa (SI)

  • White Facebook Icon